Il marchio con l’abete si conferma sponsor della manifestazione mestrina

Settembre mestrino: anche Despar corre la Maratonina

Si correrà domenica 9 settembre, partenza e traguardo in Piazza Ferretto per due percorsi non competitivi e per la mezza maratona. Quote d’iscrizione devolute a AVAPO e Poliambulatorio Emergency. Fabio Donà (Despar): “E’ un evento sportivo che ha un profondo valore umano e sociale, siamo lieti di sostenerlo.”

 

Aspiag Service, la concessionaria Despar del Nordest, si riconferma  sponsor della Maratonina di Mestre, l’ormai tradizionale corsa podistica non competitiva che partirà domenica 9 settembre alle 9:30 da Piazza Ferretto.

Anche quest’anno, la corsa attraverserà il territorio mestrino con due tracciati non competitivi da 6,5 e 13,5 chilometri, aperti anche agli appassionati di nordic walking. Agli atleti tesserati (e più allenati) è invece riservata la corsa competitiva da 21 chilometri.

Quote e modalità di iscrizione sono illustrati nel sito della Maratonina.

Siamo onorati di sostenere una volta di più questa manifestazione sportiva” spiega il direttore marketing di Despar Nordest, Fabio Donà, “non soltanto perché il sostegno allo sport è un’espressione importante di quella vicinanza al territorio che consideriamo il nostro punto di forza, ma anche perché la Maratonina di Mestre ha un profondo valore umano e sociale.

Come per le edizioni precedenti, infatti, il ricavato delle iscrizioni sarà devoluto all’Associazione Volontari Pazienti Oncologici (AVAPO) di Mestre, che opera con l’obiettivo di assistere gratuitamente gli ammalati oncologici e le loro famiglie, e promuovere la filosofia delle cure palliative per migliorare la qualità della vita dei pazienti, e al Poliambulatorio di Emergency a Marghera, aperto nel 2010 per offrire assistenza sanitaria - di base e specialistica - e orientamento socio-sanitario ai migranti e alle persone in stato di bisogno.

Viviamo questo evento” conclude Donà, “anche come un’occasione per rafforzare il nostro rapporto con Mestre, dove siamo presenti con due Interspar, tenendo fede al nostro impegno a restituire valore a tutti i territori e a tutte le comunità in cui siamo presenti”.